QUINDICI GARE RICCHE DI EMOZIONI PER LA FORMULA X ITALIAN SERIES AL ‘TAZIO NUVOLARI’ DI CERVESINA

da Marco Privitera
Visite: 91

Lo spettacolo non è certamente mancato in occasione del quarto appuntamento stagionale della Formula X Italian Series, andato in scena sul circuito ‘Tazio Nuvolari’ a Cervesina. Gli oltre 130 iscritti presenti al via della manifestazione hanno dato vita ad un totale di quindici gare ricche di adrenalina, con migliaia di spettatori che hanno seguito l’evento in diretta streaming durante la giornata di Domenica. Anche in questa occasione la serie tricolore Uisp ha confermato il proprio successo sia nelle categorie riservate alle monoposto che per quanto riguarda le vetture a ruote coperte, coniugando la formula vincente che abbina grande divertimento in pista ed elevata qualità dei servizi a costi di partecipazione assolutamente abbordabili. Il tutto in attesa del rush finale dei vari campionati, i quali dopo la pausa estiva ripartiranno dall’Adria International Raceway il prossimo 21-22 Settembre.

PREDATOR'S CHALLENGE PC015. Perentorio doppio successo per Stefano Palummieri nella categoria riservata alle nuove PC015. Il pilota piemontese ha dominato il week-end, aggiudicandosi dapprima la pole position ed in seguito conquistando il successo in ambedue le gare, portandosi a -13 in classifica dallo spagnolo Ivan Machado Perez, giunto secondo in entrambe le manche. La lotta per il terzo posto ha visto prevalere in gara-1 Lorenzo Bruni, mentre nella seconda prova Francesco Atzori ha colto il suo quarto podio stagionale. Per quanto riguarda la graduatoria AM, dopo il successo di Rizzo nella prima manche a svettare in quella successiva è stato Michele De Matteis davanti a Antoniello e Rangheri.

FORMULA X. Le sorprese non sono mancate in occasione del quarto appuntamento stagionale. Se nella prima manche Bernardo Pellegrini ha monopolizzato la vetta della classifica, consolidando la propria leadership grazie al successo colto davanti a Mario Neri e Salvatore Liotti, nella seconda è stato proprio quest’ultimo ad aggiudicarsi la vittoria, in occasione del proprio debutto stagionale al volante della Formula Gloria. Liotti è riuscito ad approfittare dapprima del forfait di Neri e successivamente di un calo di potenza occorso alla vettura di Pellegrini, il quale subito dopo è entrato in collisione con Marco Minelli durante una fase di bagarre, riuscendo comunque a concludere secondo davanti a Francesco Galli. Per quanto riguarda la graduatoria riservata alle Formula Renault, Matteo Roccadelli ha preceduto Laurence Balestrini e Maurizio Maraviglia in gara-1, bissando poi il successo nella seconda davanti a Fabio Turchetto e Andrea Masci.

G1 SERIES by GRIIIP.  Yarin Stern ha indossato i panni del dominatore a Cervesina, conquistando entrambe le manche in programma e consolidando la propria posizione di leader della classifica. Il pilota israeliano, dopo aver ottenuto la pole position, ha preceduto sotto la bandiera a scacchi Enzo Bonito in ambedue le gare, mentre Davide Vettori e Cosimo Papi si sono spartiti la terza piazza sul podio. Esordio positivo ma poco fortunato nella categoria per Alberto Naska, con il popolare youtuber che ha chiuso settimo nella prima manche prima di dover alzare bandiera bianca nella seconda mentre si trovava al quinto posto.

GT LIGHT. Primo week-end in pista e primo successo per la Spice-X, l’avveniristica vettura disegnata da Fabrizio Pepe che con Corrado Cusi al volante è riuscita ad aggiudicarsi gara-2 a Cervesina. Dopo una prima gara disputata sul bagnato, che ha registrato il predominio delle Mitjet con Michele Castagnoli che ha preceduto Daniel Grimaldi e Luca Gonella, nella giornata di Domenica a prevalere è stata proprio la monoposto del team Harp Racing, capace di precedere sotto la bandiera a scacchi lo stesso Castagnoli (sempre più leader della classifica generale) e Giuseppe De Virgilio.

TROFEO PREDATOR'S 'FLAVIO DI BARI'. Ancora una volta la bagarre non è mancata nel campionato riservato alle Predator’s PC010 e modelli precedenti, con Adriano Albano che si è confermato nel ruolo di protagonista andando a conquistare un nuovo successo. Il pilota salentino ha preceduto sul podio Emanuele Nocita e Andrea Zollino, al termine di una gara ricca di sorpassi e colpi di scena, con Edoardo D’Amicis giunto al quarto posto. Ottima quinta piazza in rimonta per Marcello Melchior, mentre Nicholas Arduini, grazie al nuovo trionfo ottenuto nella graduatoria AM davanti a Alessandro Fabbri e Stefano Pezzoni, si è aggiudicato matematicamente il titolo nel Trofeo ‘Flavio Di Bari’.

FORMULA CLASS JUNIOR ITALIA e FORMULA CLASSIC. Due gare ricche di agonismo hanno caratterizzato la Formula Class Junior Italia, presente in pista a Cervesina con oltre 20 monoposto al via. Ad imporsi in entrambe le manche è stato il portacolori del team Stilo Corse, Marco Visconti: nella prima manche, il pluri-campione italiano ha preceduto l’attuale campione in carica Paolo Collivadino, mentre Gianluca Nigro (giunto terzo sotto la bandiera a scacchi) si è aggiudicato la vittoria tra le Formula Junior davanti a Brambilla e Calegari. La seconda gara (dopo l’inversione delle prime sei posizioni sulla griglia, secondo il regolamento) ha visto lo stesso Visconti autore di una perentoria rimonta, che gli ha consentito di avere la meglio nei confronti di Nigro e Collivadino. Tiziano Frattini ha completato il podio tra le Super Junior, mentre Riccardo Calegari e Luca Maccanti quello riservato alle Formula Junior. Nella Formula Classic, doppio successo per Andrea Grassano, il quale ha preceduto Giovanni Giordano e Cesare Storti nella prima manche, mentre nella seconda ha avuto la meglio nei confronti di Robert Buonomo e dello stesso Storti.

FX TOURING CAR SERIES. Due gare divertentissime hanno caratterizzato il quarto appuntamento della categoria Turismo. Albano Fabbri ha confermato la propria supremazia al volante della sua Fiat X 1/9, ma alle sue spalle la bagarre non è mancata con Pierluigi Nebuloni e Sergio Galbusera a dividersi le restanti posizioni sul podio nelle due manche. Successi di classe anche per Mario Giannetta e Stefano Pallotti.

LIVE STREAMING. Grande successo anche per la diretta streaming realizzata attraverso la produzione curata da LiveGP Communication. Migliaia di spettatori hanno seguito le dieci ore di trasmissione, andate in scena sui canali Social del campionato, con il commento affidato a Marco Privitera e Renato Vigliotti e l’inviata ai box Anna Mangione.

Leave your comments

Comments

  • No comments found