DEBUTTO STAGIONALE RICCO DI EMOZIONI PER LA FORMULA X ITALIAN SERIES AL CREMONA CIRCUIT

da Marco Privitera
Visite: 130

Uno straordinario week-end di motorsport è andato in scena sul Cremona Circuit, in occasione del primo round stagionale della Formula X Italian Series. Numeri da record hanno caratterizzato il ritorno in pista del campionato tricolore UISP, con i 160 iscritti al via che hanno dato vita a 17 gare ricche di spettacolo nelle 9 categorie ai nastri di partenza. Dal rinnovato Predator's Challenge alla G1 Series by Griiip, passando per la Formula X sino alla novità assoluta costituita dalla GT Light: un pieno di emozioni accompagnato dalla presenza di tanti appassionati in pista e fuori, grazie anche agli oltre diecimila spettatori che hanno seguito la giornata in diretta streaming attraverso i canali del campionato ed il sito LiveGP.it.

PREDATOR'S CHALLENGE PC015. Sono Davide Critelli e Stefano Palummieri i primi due vincitori del campionato riservato alle monoposto di ultima generazione firmate da Corrado Cusi. Il portacolori del D-Team Racing ha dominato gara-1 dopo essere scattato dalla pole position, precedendo lo stesso Palummieri e lo spagnolo Ivàn Machado Perez, al proprio rientro dopo il titolo conquistato nel 2017. La seconda manche ha visto invece Palummieri prendere la testa già nelle battute iniziali e transitare per primo sotto la bandiera a scacchi, precedendo Machado Perez che nel finale è riuscito ad avere la meglio nei confronti di Francesco Atzori. Buon quarto posto per Alberto 'Naska', autore di un'ottima prestazione nonostante un recente infortunio patito in allenamento, mentre Critelli si è dovuto accontentare della quinta piazza. Per quanto riguarda la classifica AM, ad imporsi in entrambe le gare è stato Roberto Rizzo, con Dolci, De Matteis, Sabbatini e Rangheri ad accompagnarlo sul podio.

FORMULA X. Mario Neri ha dominato il primo appuntamento stagionale, cogliendo un perentorio successo in entrambe le gare dopo essere scattato dalla pole position. Alle sue spalle in gara-1 ha concluso Marco Minelli, il quale però nella seconda manche è finito in testacoda nelle fasi iniziali, lasciando via libera a Gianlugi Palego (terzo in gara-1) e Andrea Giannetta. Proprio il giovanissimo portacolori del team Viola Racing ha conquistato la graduatoria riservata alle Formula Renault precedendo in entrambe le occasioni Samuele Fornara, con Maraviglia e Balestrini a dividersi il terzo gradino del podio. A premiare il vincitore è stato il campione in carica Bernardo Pellegrini, reduce da un infortunio patito sul kart ma già in fase di recupero per un pronto rientro in pista.

G1 SERIES by GRIIIP. Battaglie ed emozioni nelle due gare della serie monomarca lanciata dal team israeliano. Il campione in carica Yarin Stern è riuscito a conquistare gara-1 dopo aver avuto la meglio nei confronti di Davide Vettori, autore della pole position. I due sono però entrati in contatto nel corso del primo giro di gara-2, lasciando il via libera a Salvatore Liotti, il quale ha potuto così trionfare dopo aver conquistato il terzo posto nella prima sfida. Sul podio, insieme al pilota di Terracina, anche il portoghese Miguel Matos ed il rookie Costantino Peroni.

GT LIGHT. La novità assoluta nel panorama della Formula X Italian Series ha registrato nella prima manche il successo di Luca Restelli, abile a precedere sul traguardo Borgna e De Virgilio. Nella seconda manche, un contatto al via tra Panizzi e Braccioni ha spalancato le porte del successo all'esordiente Daniel Grimaldi (Ciber Motorsport), il quale ha avuto la meglio nei confronti di Gonella e dell'altro rookie Tarabini.

TROFEO PREDATOR'S 'FLAVIO DI BARI'. Il campionato riservato ai modelli PC010 e precedenti, nella sua nuova formula in gara unica, ha visto una prova combattutissima conclusasi con il successo di Adriano Albano, capace di avere la meglio nelle battute finali nei confronti di Andrea Zollino. Due rookie che hanno preceduto il più esperto Andrea Masci, il quale a sua volta ha avuto la meglio su Emanuele Nocita, Edoardo D'Amicis e Ugo Corradi, con Galluzzi, Turchetto, Valentini e Arduini a completare la top ten. Per quanto concerne la classifica dell'AM Trophy ad imporsi è stato lo stesso Nocita, giunto davanti a Arduini e Fabbri.

FORMULA CLASS JUNIOR ITALIA e FORMULA CLASSIC. Uno schieramento da record ha aperto l'annata 2019 della Formula Class Junior Italia, presentatasi con ben 30 vetture ai nastri di partenza. Il team Stilo Corse ha imposto la propria legge, piazzando sul gradino più alto del podio Marco Visconti in gara-1 e Gianluca Nigro in quella successiva. Quest'ultimo, dopo l'uscita di scena del compagno nella seconda manche, ha preceduto Tiziano Frattini ed il campione in carica Paolo Collivadino, in procinto di passare al volante della nuova monoposto elettrica dal prossimo appuntamento di Varano. Per quanto riguarda la novità costituita dalla Formula Classic, ad imporsi in entrambe le prove è stato Michele Bruno davanti a Simone Rebai, con Giovanni Giordano e Robert Buonomo a dividersi il terzo gradino del podio.

FX TOURING CAR SERIES e LEGENDS. Tantissime vetture al via anche nelle due categorie a ruote coperte: Enrico Battaglia e Albano Fabbri si sono divisi il gradino più alto del podio nelle due gare della categoria Turismo, precedendo Gianlorenzo Moretti e Pierluigi Nebuloni. Tra i vincitori di classe anche Maurizio Fumi e Roberto Gallesi. Spettacolo e divertimento anche per quanto riguarda le Legends, dove Kevin Liguori ha dominato entrambe le manche. 

La Formula X Italian Series tornerà in pista per il secondo appuntamento stagionale il 27-28 Aprile sul circuito di Varano de' Melegari.

Leave your comments

Comments

  • No comments found