fbpx

Latest News

Welcome To The Next Level. Sarà una stagione ricca di emozioni e grandi novità quella che Formula X Racing Weekend si appresta a regalare in pista, con i motori pronti a riaccendersi per uno spettacolo mozzafiato. Dopo il crescente successo fatto registrare nel corso degli ultimi anni, che lo ha di fatto trasformato nel Racing Weekend italiano più seguito sui Social, il prestigioso contenitore agonistico organizzato da Luca Panizzi intende consolidare il proprio ruolo all’interno del panorama motoristico nazionale proponendo ingredienti innovativi, nuove categorie ed un format in grado di garantire uno show imperdibile dentro e fuori la pista.

Se la ‘rivoluzione’ firmata Formula X ha consentito a piloti e team partecipanti di godere nelle precedenti stagioni di un mix unico in termini di sostenibilità dei costi, esposizione mediatica e competizione in gara, il 2022 promette di rappresentare un nuovo step in questo percorso virtuoso realizzato con ACI Sport. Il ‘nuovo livello’ della serie porterà con sé week-end agonistici interamente organizzati da Formula X, nuove partnership di prestigio, una visibilità senza eguali sui vari mezzi di comunicazione e, soprattutto, la presenza di nuovi campionati che andranno ad abbattere qualsiasi precedente record in termini di partecipazione, come già emerso in fase di iscrizione.

Il primo appuntamento in calendario avrà luogo il 25-27 Marzo nello splendido scenario del Mugello Circuit, in occasione dell’evento internazionale organizzato da Creventic che vedrà le categorie Formula X nel ruolo di Official Partner Series della Hankook 12H. Basterà poi attendere una sola settimana per il primo evento interamente promosso nell’ambito del Formula X Racing Weekend, quando sarà l’autodromo ‘Riccardo Paletti’ di Varano de’ Melegari ad ospitare tutti gli altri protagonisti del campionato il 2-3 Aprile. La stagione 2022 proseguirà quindi su alcuni dei principali autodromi nazionali per un totale di nove appuntamenti complessivi: tra di essi, il round nel prestigioso contesto internazionale del GT World Challenge a Misano  (2-3 Luglio) e quello nell’ambito dell’American Festival Of Rome, in programma a Vallelunga il 9/10 Luglio. Inoltre, da sottolineare la novità legata alla tappa croata di Grobnik-Rijeka (22-24 Luglio) ed il gran finale del 29-30 Ottobre, quando per la prima volta nella sua storia il Formula X Racing Weekend sbarcherà con un proprio evento esclusivo nel mitico Autodromo Nazionale di Monza.

Tutti gli eventi in programma (ad eccezione di quelli organizzati con altri promoter) si svolgeranno sull’arco di due giornate, comprendendo prove libere, qualifiche e doppia manche di gara. Sarà confermata la diretta televisiva su MS Motor TV (canale 229 Sky) ed il live streaming sui canali Social del campionato: gli spettatori da casa potranno sentirsi realmente parte integrante dell’evento, grazie ad un sistema di overlay ulteriormente sviluppato ed alla presenza di svariate on-board camera montate sulle vetture. Lo spettacolo, inoltre, sarà garantito anche all’interno del paddock e pronto ad accogliere i fans, con l’obiettivo di trasformare il tutto in una vera e propria Race Experience: il rinnovato Formula X Motorsport Village godrà infatti della presenza di hospitality e facilities per gli sponsor, musica dal vivo e tante iniziative dedicate ai tifosi, compresa la pit-lane walk e la possibilità di vivere al fianco di veri piloti l’esperienza di adrenalinici Hot Laps in pista.

Per quanto riguarda le categorie in pista, la novità più gustosa sarà senza dubbio rappresentata dall’inedita FX Pro Series, campionato che ospiterà le monoposto Tatuus T014 e che godrà del supporto tecnico da parte di Tatuus e Autotecnica. La prima fase di iscrizioni si è conclusa con ben 14 conferme ufficiali, mentre diverse new-entry sono attese nelle prossime settimane: un grande interesse reso possibile grazie alla presenza di un calendario avvincente (che comprende tra gli altri Mugello, Vallelunga, Grobnik-Rijeka e Monza), un format di gara sostenibile (basato su due giornate) ed un ritorno unico in termini di visibilità.

Al via nella stagione 2022 ci saranno anche le altre categorie dedicate alle monoposto, con gli schieramenti riservati a FX1 (vetture di Formula 3) e FX2 (con annessi Trofei FX2000 per Formula Renault e FX Light per altre vetture) pronti a regalare spettacolo in pista. Immancabile anche la presenza dei campionati Predator’s, con ben quaranta iscritti al momento già confermati nelle due categorie: da un lato, le performanti PC015-Y daranno vita alla combattutissima FX3, mentre dall’altro andrà in scena l’emozionante confronto riservato ai protagonisti del Trofeo Predator’s (organizzato in monogestione dal Factory Team) dall’altro.

Grande spazio e attenzione sarà naturalmente dedicata anche alle ruote coperte, con l’elettrizzante sfida dedicata alla E-STC Series pronta a confermarsi tra le novità di spicco, dopo il lancio della ‘stagione zero’ che ha visto le Tesla Model 3 per la prima volta in pista. Al tempo stesso, grandi numeri sono attesi anche per il rinnovato ATCC Italy (riservato a vetture GT, Turismo e GT Light, con ben cinque classi e due schieramenti in pista) e per la ‘new-entry’ Sprint Series: questa nuova categoria prevede la presenza di due classi al via (Twingo Cup e Ford Ka) con categorie in monogestione, costi assolutamente vantaggiosi ed uno schieramento già quasi completamente sold-out.

Inoltre, la nuova annata del Formula X Racing Weekend vedrà confermata la presenza in pista di Support Series in grado di fornire un grande contributo in termini emozionali come la Formula Class Junior e la Legends Cars Italia, entrambe pronte a dare vita a gare spettacolari con schieramenti da record. Oltre a tutto ciò, a partire dal 2022 la Formula X sbarcherà anche in ambito europeo, gestendo la promozione della rinnovata Speed Euroseries (campionato riservato alle vetture Sport Prototipi del gruppo CN) e della nuovissima Thunder Euroseries (riservata alle Wolf GB08 Thunder) che saranno protagoniste sui circuiti di Spa Francorchamps, Barcellona e Monza.

Luca Panizzi (organizzatore Formula X Racing Weekend): “Sarà una stagione assolutamente da non perdere, in vista della quale stiamo lavorando senza sosta per poter offrire un prodotto realmente unico nell’ambito del nostro motorsport. I riscontri sono lusinghieri, sia in termini di iscrizioni già confermate che in termini di interesse generato dal nostro campionato. Avremo un programma in gran parte rinnovato dove lo show sarà presente in pista ma anche nel paddock, insieme a partner d’eccezione, un calendario di assoluto rilievo e nuove categorie che arricchiranno ulteriormente i nostro week-end. Siamo pronti per portare piloti, team e fans verso il prossimo…livello e non vediamo l’ora che arrivi il momento di accendere i motori!”

Per qualsiasi ulteriore informazione è possibile visitare il sito web www.formulaxitalianseries.it, seguire i canali Social del campionato (Facebook, Instagram e YouTube) oppure scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

E’ giunto il momento di riaccendere i motori per la Speed Euroseries, il prestigioso campionato lanciato nel 2010 e riservato alle vetture Sport Production del gruppo CN. Una nuova sfida dal sapore europeo prevista sull’arco di tre appuntamenti, in concomitanza con l’inedita Thunder Euroseries e promossa nell’ambito del contesto organizzativo firmato dalla Formula X Italian Series.

Grazie all’innovativo progetto messo a punto da Luca Panizzi (organizzatore Formula X Italian Series), la serie europea tornerà a regalare spettacolo su alcuni dei principali autodromi continentali, rinnovando un percorso virtuoso in grado di valorizzare Piloti, Team e Costruttori nel corso degli anni.

Come si ricorderà, infatti, la Speed ​​Euroseries è stata l'unica serie europea riconosciuta dalla FIA riservata alle vetture CN. Una vera sfida per tutti i Costruttori della categoria: basti pensare che nel campionato 2012 hanno gareggiato marchi del calibro di Wolf, Wfr, Juno, Ligier, Norma, Osella, Tatuus , Tiga e Lucchini.

Lanciata nel 2010, la Speed ​​Euroseries ha assegnato il primo titolo piloti nel 2011 a Warren Hughes e Jody Firth (WFR03); il secondo titolo nel 2012 è stato conquistato da Ivan Bellarosa (Wolf GB08), mentre nel 2013 i vincitori sono stati Julien Schell e Niki Leutwiler (Ligier JS53), prima del bis firmato da Ivan Bellarosa su Wolf GB08 Tornado nella stagione 2019. Da segnalare, inoltre, che in tre edizioni (2011-2012-2019) il titolo Costruttori è stato vinto da Wolf Racing Cars e una volta (nel 2013) da Ligier.

Albo d'oro Costruttori

27 vittorie - Wolf Racing Cars

   4 vittorie - Norma

   2 vittorie - Gibson

   1 vittoria – Ligier

Albo d'oro Piloti

23 vittorie - Ivan Bellarosa

   3 vittorie - Jody Firth, Warren Hughes

   2 vittorie - Guglielmo Belotti, Tom Bradshaw, Daniel Gibson, Alessandro Latif

   1 vittorie - 8 altri equipaggi

La stagione 2022 vedrà dunque la serie europea ripartire con un gustoso mix di novità, per mettere a confronto le migliori vetture CN (a cui verrà riservata una specifica classe) e quelle facenti parte della classe Unlimited (riservata sempre a vetture Sport Prototipo), le quali dovranno essere dotate di motore derivato dalla serie e adotteranno un BOP deciso dall'organizzazione.

Per quanto riguarda il calendario, esso prevede lo svolgimento di tre eventi per un totale di sei gare, ciascuna delle quali caratterizzata da una durata di 30 minuti + 1 giro:

18-19 Giugno TBC – Spa Francorchamps (Belgio)

10-11 Settembre - Barcellona (Spagna)

29-30 Ottobre - Monza  

La fornitura di pneumatici sarà garantita dalla partnership realizzata con Hankook, grazie alla quale verranno forniti 6 set compresi nella tassa di iscrizione al campionato, pari a euro 15,500 euro + IVA.

Il format sarà inoltre caratterizzato dalla presenza di tutti i ‘plus’ che costituiscono i punti di forza del Formula X Racing Weekend: una comunicazione dinamica ed efficace, diretta televisiva su MS Motor TV (canale 229 SKY) con sistema di overlay e on-board camera, un paddock che porrà al centro dell’attenzione piloti e fans, iniziative di contorno e un’attenzione unica dedicata alla visibilità e all’accoglienza degli sponsor.

Luca Panizzi (organizzatore Formula X Racing Weekend): “Siamo molto felici di poter essere artefici del rilancio di una serie prestigiosa ed in grado di schierare in pista vetture performanti e nomi altisonanti. Si tratta di un mix dal grande potenziale, nel quale cercheremo di condensare gli elementi che hanno decretato il successo del nostro Formula X Racing Weekend per valorizzare al meglio quanto accadrà in pista e anche fuori. Siamo certi che lo spettacolo non mancherà!”

 

La prima stagione della E-STC Series si è conclusa sull’Autodromo dell’Umbria di Magione, con un round finale che come di consueto ha riservato una sfida equilibrata e gare combattute. A salire sul trono della serie riservata alle vetture Super Turismo elettriche è stato Max Mugelli, che ha così iscritto il proprio nome in cima all’albo d’oro del campionato organizzato da Luca Panizzi. Per il pilota della scuderia Best Lap il titolo è arrivato al termine di una stagione vissuta da protagonista, nel corso della quale ha dovuto fronteggiare l’agguerrita concorrenza di avversari competitivi e ambiziosi, dando vita ad un confronto elettrizzante nell’arco dei quattro week-end di gara.

L’appuntamento finale sul tracciato umbro ha visto Mugelli gestire saggiamente il proprio vantaggio in classifica accumulato alla vigilia, con Luigi Ferrara (Solarplay by V-Action Racing Team) e Giacomo Ghermandi (Zerometano) che si sono spartiti in questa occasione il gradino più alto del podio al termine delle due Main Races disputatesi tra Sabato 4 e Domenica 5 Dicembre. Primo podio stagionale anche per Lorenzo Semprini (Zerometano by Lema Racing), mentre Danny Santi (Executive Roma) non è riuscito a schierarsi al via dopo i danni riportati dalla sua vettura nel precedente appuntamento di Imola.

La sfida di Magione è iniziata con la Superpole 1 che ha visto Ferrara svettare nel confronto sul giro secco, ottenendo il crono di 1:21.503 nonostante la temperatura fredda dell’asfalto. Il portacolori del V-Action Racing Team ha avuto la meglio nei confronti di Ghermandi per soli 176 millesimi, con Mugelli subito alle spalle del duo di testa. Come previsto dallo spettacolare format del campionato, il confronto si è poi spostato sulla Qualifying Race 1, volta a determinare lo schieramento di partenza di gara-1 e prevista sulla distanza di tre tornate. Anche in questo caso, Ferrara è stato abile nel rintuzzare gli attacchi dei rivali, precedendo con un piccolo margine di vantaggio Ghermandi e Mugelli.

La giornata di Sabato 4 Dicembre si è poi conclusa con la Main Race 1, nel corso della quale Luigi Ferrara è riuscito a completare la propria giornata nel migliore dei modi, transitando per primo sotto la bandiera a scacchi al termine delle nove tornate in programma. L’esperto pilota pugliese ha anche siglato il giro veloce in 1:20.582, avendo la meglio nei confronti di un Giacomo Ghermandi che nel finale ha avuto non poche difficoltà nel contenere un arrembante Max Mugelli, il quale ha potuto comunque conquistare punti preziosi in ottica campionato.

Come consentito dal regolamento, nel corso della seconda giornata il giovane Matteo Filippi è subentrato a Ferrara al volante della Tesla Model 3 schierata dalla scuderia diretta da Daniele Vernuccio. Il confronto in pista è ripartito con il medesimo format della giornata precedente, ma con Max Mugelli autore della pole position nella Superpole 2. Il portacolori Best Lap ha però dovuto fare i conti con una partenza non perfetta nella Qualifying Race 2, che ha consentito a Giacomo ‘Jack’ Ghermandi di involarsi verso il successo davanti all’ottimo rookie Lorenzo Semprini e allo stesso Mugelli, mentre Filippi è stato costretto ad alzare bandiera bianca in seguito ad un inconveniente tecnico. La sfida per le nove tornate della Main Race 2 è quindi scattata con Ghermandi dalla pole, ma costretto ben presto a dover fare i conti con la furiosa rimonta di Mugelli. Il pilota bolognese, impegnato in questa occasione a bordo della Tesla firmata Zerometano e schierata dalla scuderia Lonati Caffi Reparto Corse, ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per contenere l’avversario, transitando per primo sotto la bandiera a scacchi con un margine di soli 0”326. Positiva anche la prova di Matteo Filippi, giunto terzo e a meno di un secondo dal vincitore, mentre Semprini ha chiuso in quarta posizione il suo week-end di debutto con la vettura Zerometano by Lema Racing.

Max Mugelli (campione E-STC Series 2021): “Sono molto soddisfatto per il successo in questo campionato, visto che abbiamo creduto sin da subito in questo nuovo progetto che ora mi consente di festeggiare un titolo a distanza di ventisei anni esatti da quello ottenuto sempre a Magione in Formula Ford. Un ringraziamento va al nostro main sponsor Y3K e alla scuderia Best Lap, in particolar modo al mio ingegnere Gianluca e a tutti i meccanici, così come a mia moglie Tina per il grande supporto. Complimenti anche all’organizzatore, artefice di un format valido e innovativo che spero possa raccogliere il successo che merita anche nel prossimo futuro”.

Luca Panizzi (organizzatore E-STC Series): “Chiudiamo questa prima stagione di E-STC Series con soddisfazione ma già pronti a lavorare in ottica 2022. E’ stato un anno ‘zero’ molto intenso, durante il quale abbiamo lavorato con grande impegno e riuscendo a concretizzare un progetto totalmente inedito ma dalle grandi potenzialità. Un ringraziamento va a tutti i team e ai piloti che sin da subito hanno sposato la nostra idea e che ci hanno regalato delle gare mozzafiato, così come ad ACI Sport e la Commissione Energie Alternative, ASI ed a tutti i  partner tecnici, in particolar modo Hankook e Seletron. Con tutti loro contiamo di proseguire assieme questo percorso virtuoso. Siamo solo all’inizio di questa avventura, ma il futuro è dalla nostra parte!”

Una nuova ed emozionante competizione si appresta ad andare in scena su alcuni dei più prestigiosi autodromi europei. Dopo il grande successo fatto registrare finora nelle differenti serie nazionali, le spettacolari Wolf GB08 Thunder daranno vita a partire dalla stagione 2022 ad un’emozionante sfida su scala continentale, grazie al lancio dell’inedita Thunder Euroseries.

Un progetto nato grazie all’unione di intenti tra Luca Panizzi (organizzatore Formula X Italian Series) e Giovanni Bellarosa (Team Principal Wolf Racing Cars), attraverso il quale le potenti vetture spinte dai propulsori Aprilia RSV4 da oltre 200 hp si daranno battaglia su tracciati ricchi di fascino e tradizione.

La serie, riservata ai piloti già iscritti ad uno dei campionati nazionali (Campionato Italiano Sport Prototipi, Coupe de France e India Racing League) si articolerà infatti sull’arco di tre appuntamenti, più un evento-test che andrà di fatto ad inaugurare la stagione. Dopo il fine settimana in programma a fine Marzo presso il Mugello Circuit, la Thunder Euroseries aprirà ufficialmente le ostilità sul mitico circuito belga di Spa Francorchamps, prima di approdare in terra catalana sul tracciato di Barcelona-Catalunya e chiudere la propria prima annata nel velocissimo ‘Tempio della Velocità’ di Monza.

Si tratta di un format in grado di contenere tutti gli elementi che abitualmente caratterizzano i punti di forza del Formula X Racing Weekend: una comunicazione dinamica ed efficace, diretta televisiva con sistema di overlay e on-board camera, un paddock che porrà al centro dell’attenzione piloti e fans, iniziative di contorno e un’attenzione unica dedicata alla visibilità e all’accoglienza degli sponsor.

Dal punto di vista prettamente sportivo, oltre al calendario prestigioso vi è naturalmente lo spettacolo garantito in pista dalle Wolf GB08 Thunder, vettura capace di imporsi rapidamente all’attenzione di svariati contesti agonistici a livello internazionale nel breve volgere di poche stagioni: questo in virtù delle doti che la rendono particolarmente facile da guidare, ma al tempo stesso in grado di assicurare prestazioni di grande livello, grazie anche ad un eccezionale rapporto peso-potenza.

Oltre a tutto ciò, la nuova Thunder Euroseries promette di rivelarsi una vera e propria occasione da non perdere dal punto di vista del budget richiesto: i piloti già iscritti ad una delle serie nazionali, infatti, avranno l’opportunità di iscriversi al campionato al costo totale di Euro 12.500, inclusivo anche della fornitura di 6 set di pneumatici Hankook.

Luca Panizzi (organizzatore Formula X Racing Weekend): “Siamo davvero molto felici di poter lanciare ufficialmente questa nuova collaborazione che darà vita ad una serie sicuramente spettacolare e realmente da non perdere. La Wolf GB08 Thunder ha già dimostrato di essere una vettura altamente performante ed in grado di garantire prestazioni equilibrate tra i concorrenti, favorendo quindi la disputa di gare spesso combattute dalla prima all’ultima curva; dal nostro lato, metteremo a disposizione gli elementi che hanno accompagnato la crescita impetuosa dei nostri campionati nel corso degli ultimi anni, tanto da renderli i più seguiti in Italia sui Social Network: siamo certi che sarà un mix esplosivo”.

Per qualsiasi ulteriore informazione è possibile visitare il sito web www.formulaxitalianseries.it oppure scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

THUNDER EUROSERIES – CALENDARIO 2022*:

26/27 Marzo: Mugello (gara test extra-Trofeo)

TBD: Spa Francorchamps

9/11 Settembre: Barcelona

29/30 Ottobre: Monza

*(soggetto ad approvazione definitiva)

 

SCARICA LA BROCHURE UFFICIALE 2022!

Non sono di certo venuti a mancare gli ingredienti che hanno reso il finale di stagione del Formula X Racing Weekend emozionante e ricco di colpi di scena. Sul circuito ‘Tazio Nuvolari’ di Cervesina (PV) sono infatti stati emanati gli ultimi verdetti di un’annata densa di soddisfazioni per il contenitore agonistico tricolore, con l’assegnazione dei numerosi titoli ancora in palio nelle otto categorie presenti in pista nelle giornate di Venerdì 12 e Sabato 13 Novembre. A conquistare il titolo di campione italiano nella Topjet FX2000 Formula Trophy è stato il pilota veronese Bernardo Pellegrini su Dallara F-313 Volkswagen, mentre la sfida conclusiva nel campionato FX3 riservato alle Predator’s PC015-Y ha visto prevalere il giovane Andrea Bodellini. Finali scoppiettanti anche per quanto riguarda la serie Turismo ATCC e per la Formula Class Junior, così come per le categorie di supporto presenti in un evento che ha registrato la presenza di oltre 150 piloti al via.

A rendere ancora più incerto ed emozionante l’atto conclusivo della stagione ci ha pensato il meteo, con una fitta nebbia che ha poi ceduto il passo alla pioggia nella seconda giornata. Condizioni che hanno esaltato la sfida in pista, rendendo quasi epico il finale di un’annata da incorniciare per la serie organizzata da Luca Panizzi. Il tutto accompagnato dalla consueta diretta televisiva su MS Motor TV e dalle immagini in live streaming, che hanno intrattenuto migliaia di appassionati confermando il successo del format targato Formula X, pronto a sfornare numerose novità in vista della stagione 2022.

TOPJET FX2000 FORMULA TROPHY/FX2. Il testa a testa finale tra Bernardo Pellegrini ed il campione uscente Dino Rasero si è risolto in favore del primo, capace di imporsi grazie alla superiorità complessivamente messa in mostra nell’arco del week-end di Cervesina. Giunto al round pavese con 32 punti di vantaggio sull’avversario, Pellegrini (dopo aver messo a segno una perentoria pole position) ha dovuto fare i conti con l’esito di una gara-1 divenuto sub-judice in seguito ad un’investigazione da parte della Direzione Gara. Di fatto, la seconda manche si è rivelata quella decisiva per l’assegnazione del titolo,

con il portacolori HT Powertrain che ha controllato la situazione sul bagnato transitando per primo sotto la bandiera a scacchi davanti allo stesso Rasero. Sul terzo gradino del podio nella classifica assoluta sono saliti nelle due manche Francesco Solfaroli (al top nella FX2) e Umberto Vaglio (vincitore nella classe Pro), mentre la giovane Jenni Sonzogni si è aggiudicata il titolo nella classe B dopo un emozionante confronto con Simone Saglio. Vittorie nella classe Open per Stefano Palummieri e titolo nella FX2 Light per Fabio Turchetto, abile ad imporsi in gara-2 dopo il successo conquistato da Riccardo Stocchi nella prima manche.

FX3. A svettare nel gran finale che vedeva ben quattro piloti ancora in lizza per il titolo è stato Andrea Bodellini, autore di un altro week-end consistente che lo ha visto salire sul gradino più alto del podio in gara-1 e conquistare la piazza d’onore nella seconda prova. Il giovane portacolori del New Team Racing ha potuto così respingere gli assalti di Alberto Naska (capace comunque di chiudere in bellezza con il secondo centro stagionale in gara-2) e di Lyle Schofield, mentre Davide Critelli è stato costretto ad una prova in rimonta dopo un testacoda nelle fasi iniziali. Podio nell’assoluta e titolo AM per Maurizio Giberti, capace di precedere nella graduatoria finale Andrea Gilardoni, nonostante il successo colto da quest’ultimo in gara-1.

TROFEO PREDATOR’S. Il doppio confronto riservato alle PC015-H del Factory Team (valevole per la prima prova stagionale del Winter Trophy) e alle ‘classiche’ PC010 ha registrato il doppio successo di Lorenzo Bruni, capace di precedere in gara-1 Gabriele Bini e Diego Sabbatini. Per quanto riguarda invece l’ultimo atto stagionale riservato al Trofeo PC010, il titolo 2021 è andato ad Andrea Zaniboni, dopo il successo conquistato dal fratello Matteo in gara-1 e quello di Lorenzo Cossu nella seconda manche davanti ad Andrea Raiconi e Marcello Melchior.

ATCC. Una griglia ricca e variegata ha caratterizzato anche l’ultimo round stagionale del campionato riservato alle vetture Turismo e GT. Dopo la conquista nel precedente appuntamento di Vallelunga del titolo in Prima Divisione da parte di Denis Babuin (Bolza Corse), ad imporsi nelle due manche di Cervesina è stato il bolognese Giacomo Ghermandi. Il portacolori Lema Racing ha avuto la meglio nella prima manche nei confronti della Peugeot 308 di Giuseppe Bodega e di Mauro Trentin, mentre nella seconda prova quest’ultimo ha artigliato il secondo gradino del podio davanti a Massimo Arduini. La classe C ha visto il doppio successo di Andrea Musso su Seat Leon MK2, mentre Lorenzo Semprini (Porsche Cayman) si è aggiudicato il titolo GTM dopo un acceso confronto con Francesco Palmisano.

La Seconda Divisione ha incoronato invece Claudio Cappai (Peugeot RCZ Cup) sul trono della classifica assoluta, complice l’assenza di Lorenzo Funari dalla tappa conclusiva. Per lo svizzero è arrivato un perentorio doppio trionfo nelle difficili condizioni meteo di Cervesina, conquistato davanti ad Andrea Borgna in gara-1 e Silvano Bolzoni nella seconda manche. Per quanto riguarda le singole classi, lo stesso Cappai ha preceduto Claudio Grispino nella D, mentre Paolo Marcon (Spice-X) e Matteo Franzosi (Citroen Saxo) si sono imposti rispettivamente nella E1M e nella classe F. La combattuta RS Trophy ha infine visto l’assegnazione del titolo 2021 ad Andrea Borgna, con quest’ultimo che si è spartito il gradino più alto del podio di categoria con Silvano Bolzoni, al top in gara-2.

FORMULA CLASS JUNIOR. Un finale al cardiopalma e condizionato dalla pioggia ha assegnato i titoli 2021 nella classifica assoluta e nei singoli trofei. Nicolò Pavoni (Sarchio Racing) si è aggiudicato il trono dell’assoluta valevole per il Trofeo ‘Alberto Baglioni’, grazie anche al successo conquistato in gara-1 dopo l’uscita di pista del leader Dino Panozzo. A completare il podio nella prima manche anche Annalaura Galeati (vincitrice di gara e titolo nella Super Junior) davanti a Marco Visconti, autore di una grande rimonta. Proprio il pilota Stilo Corse si è poi aggiudicato una gara-2 interrotta dopo sole tre tornate a causa di un violento acquazzone, precedendo sul podio dell’assoluta Marco Brambilla e Roberto Di Modugno. Oltre ai trionfi di Nicolò Pavoni e Annalaura Galeati (quest’ultima al secondo titolo consecutivo nel ‘Pino Marabotto) ad aggiudicarsi gli allori 2021 sono stati Dino Panozzo nel Trofeo ‘Romolo Tavoni’ (Junior) e Lorenzo Tocci nel Trofeo ‘Sandro Corsini’ (Silver).

SUPPORT SERIES. Finale da incorniciare per Alberto Naska nella Legens Cars Italia, con il popolare youtuber in grado di aggiudicarsi entrambe le manche in programma precedendo in gara-1 Simone Borghi e il già campione Luca Ferrario, mentre nella seconda è stato Gianluca Borghi a piazzarsi sul terzo gradino del podio. Il monomarca GT National Cup ha registrato i successi di Claudio Cappelli e Claudio Mantori, con Pierluigi Nebuloni e Carmine Alfano a completare il podio della serie riservata alle Porsche Cayman ed organizzata dal team Tecnocorse. Kevin Liguori ha colto una doppietta nell’appuntamento finale del Challenge Ford MPM, precedendo Antonello Casillo e Antonio Auricchio in gara-1, mentre sono stati lo stesso Auricchio e Giuseppe Gulizia ad accompagnarlo sul podio della seconda manche; proprio il pilota siciliano ha potuto così festeggiare la conquista del titolo 2021 del monomarca organizzato da Four Project Italia. Infine, le consuete gare elettrizzanti hanno caratterizzato il penultimo round stagionale della Smart EQ fortwo e-cup, con i successi di tappa conquistati da Francesco Savoia e Giuseppe De Pasquale.

Luca Panizzi (organizzatore Formula X Racing Weekend): “Abbiamo chiuso con un fine settimana esaltante una stagione per noi ricca di soddisfazioni. Nonostante le difficoltà causate dalle bizze meteorologiche, siamo riusciti a fare disputare tutte le gare in programma e le emozioni…non sono mancate. Un grande complimento va rivolto ai vincitori dei titoli assegnati nelle varie categorie, ma l’applauso collettivo è ampiamente meritato per tutti i piloti e team che hanno creduto nel nostro progetto e che hanno preso parte a questa stagione. Desidero ringraziare tutti coloro che hanno fornito il proprio contributo, a partire da ASI e ACI Sport, passando per i nostri sponsor e partner tecnici, sino alla Direzione Gara e al nostro fantastico staff che ha lavorato in modo encomiabile. Adesso ci prepariamo per l’atto finale della E-STC Series il prossimo week-end a Imola, prima di concentrarci al 100% su una stagione 2022 che riserverà grandi novità che sveleremo a breve!”