fbpx

GRANDI SFIDE E COLPI DI SCENA NEL FORMULA X RACING WEEKEND A VARANO

Non ha di certo tradito le attese della vigilia l’appuntamento con il Formula X Racing Weekend, andato in scena Sabato 10 e Domenica 11 Settembre sull’Autodromo ‘Riccardo Paletti’ di Varano de’ Melegari. La prestigisosa kermesse motoristica organizzata da Luca Panizzi ha infatti visto la presenza al via di circa 170 concorrenti suddivisi in ben undici categorie, i quali hanno dato vita ad una sequenza di gare scoppiettante ed in grado di appassionare il pubblico presente sulle tribune e collegato in diretta televisiva. A regalare spettacolo lungo i 2360 metri del tracciato emiliano le monoposto di FX Pro Series, FX2, FX3, FX600, Trofeo Predator’s e Formula Class Junior, oltre alle vetture a ruote coperte dei campionati ATCC, E-STC e Legends Cars Italia.

Andrea Bodellini ha colto una perentoria doppietta nella FX Pro Series, grazie alla quale il giovane portacolori Eureka Competition ha potuto consolidare la propria leadership in campionato. Sul podio in gara-1 sono saliti anche Elia Galvanin e Simone Saglio, mentre nella seconda manche Andrea Raiconi ha conquistato il terzo posto assoluto alle spalle di Saglio dopo aver condotto in testa gran parte della gara. Nella graduatoria AM, primo centro al debutto per Andrea Gilardoni in gara-1, mentre Raiconi con il successo nella seconda manche si è confermato leader. Positivo anche l’esordio del giovane Alex Tarasconi, sul podio in entrambe le manche.

Le velocissime Predator’s del campionato FX3 hanno regalato emozioni forti a Varano, con Davide Critelli che è tornato al successo in gara-1 al proprio rientro in pista. Il pilota lombardo ha avuto la meglio nella prima manche nei confronti di Lyle Schofield e Matteo Manzo, mentre nella seconda (caratterizzata da un doppio intervento della SC) è stato il portacolori Harp Racing Marco Luzzi a cogliere il primo successo, avendo la meglio nei confronti di Critelli e Schofield. Nella graduatoria AM sono saliti sul podio Manzo, Lolli e Luzzi, con quest'ultimo che ha poi preceduto Davide Fanton e Cosimo Antoniello nella seconda sfida in programma. L'irlandese Schofield si è confermato leader del campionato a due tappe dalla conclusione.

Sempre rimanendo in ambito delle monoposto realizzate dalla factory di Corrado Cusi, il Trofeo Predator’s ha visto il leader del campionato Luca Vanzetto aggiudicarsi gara-1 precedendo Niccolò Bettini e Andrea Frizza; nella seconda manche, Egidio Aragno ha colto il suo primo successo davanti a Gabriele Bini e Frizza in un finale al cardiopalma. Nella classifica AM, Andrea Cavigioli è riuscito a svettare nella prima gara su Roberto Bini e Lorenzo Di Giovambattista, mentre la seconda ha registrato il trionfo di Nico Potche nei confronti di Di Giovambattista e Bini.

Francesco Galli si conferma dominatore nella FX2, centrando una nuova doppietta a bordo della Formula Abarth del team G_Motorsport e consolidando la propria leadership in campionato. A salire sul podio nelle due manche anche Riccardo Stocchi e Andrea Masci in gara-1, mentre nella seconda prova a piazzarsi alle spalle del vincitore sono stati lo stesso Masci e Valentino Carofano. Nella categoria FX600, Maurizio Giberti (Predator's PC015) e Fabio Contini (Super Junior) si sono divisi la posta in palio: il primo ha trionfato in gara-1 precedendo lo stesso Contini e Alessio Scarfò, mentre il secondo si è aggiudicato la prova conclusiva davanti a Scarfò e Giberti. Antonio Faragasso e Leopoldo Spinelli si sono inoltre divisi i successi tra le Predator's PC010.

Passando alle ruote coperte, non sono mancati i brividi e le emozioni nella sfida riservata alle vetture GT e Turismo del campionato ATCC. Nello schieramento riservato alla Prima e Seconda Divisione, Raimondo Ricci (Autostar Motorsport) ha conquistato il successo in gara-1 al proprio esordio in campionato, avendo la meglio nei confronti di Denis Babuin (Bolza Corse) e Enrico Riccardi (Elitcar). La seconda manche ha visto il successo di Giuseppe Bodega (Meteco Corse), in una prova interrotta con bandiera rossa a pochi minuti dal termine per un incidente occorso allo stesso leader della gara. Sul podio dell'assoluta sono saliti anche Riccardi e Notarnicola. Successi in classe GT4-GTM per Francesco Palmisano e Silvano Bolzoni, mentre Patrizio Battaglia ha avuto la meglio nella GT Light. Pierluigi Nebuloni su Porsche Cayman si è infine imposto nella Seconda Divisione.

Nel confronto dedicato alla Terza Divisione ATCC, doppietta di Elia Bossalini che ha portato per la prima volta in gara nel campionato la BMW Serie 1 125d. Il piacentino ha preceduto in entrambe le occasioni il duo Bolza Corse formato da Ivan e Pietro Fabris (al top nella classe RS Trophy), mentre sul terzo gradino del podio si sono alternati Fabio Marcelloni e Mario Giannetta, vincitore nella classe D e artefice di una grande rimonta dal fondo. Per quanto riguarda gli altri successi di classe, Maurizio e Andrea Fumi si sono aggiudicati rispettivamente il successo in Classe E e F.

Nella sfida-show che ha sancito il ritorno in pista del campionato E-STC Series, miglior tempo di giornata per Matteo Filippi al volante della Tesla Model 3 del Solarplay by V-Action Racing Team. Ottimi riscontri anche per Alberto Naska (Squadra Corse Angelo Caffi) e Lorenzo Semprini (Zerometano by Lema Racing), in attesa di poter rivedere le vetture Super Turismo elettriche derivate dalla serie in azione nei prossimi appuntamenti stagionali.

Il consueto grande spettacolo ha caratterizzato le due manche della Legends Cars Italia: Davide Gaggianesi e Simone Giussani si sono divisi il gradino più alto del podio nel Gruppo A, con Simone Bonci in seconda piazza in gara-1 e Simone Borghi che ha colto un doppio terzo posto sotto la bandiera a scacchi. Nel Gruppo B, doppietta di Rosario Messina che ha preceduto Maselli e Locatelli nella prova di Sabato, mentre la gara conclusiva ha visto salire sul podio Filippo Majrani in seconda posizione davanti a Locatelli.

Infine, la Formula Class Junior ha dato vita a due gare sfide emozionanti e incerte dalla prima all’ultima curva. Il quarto appuntamento stagionale ha celebrato i successi di Nicolò Pavoni (Sarchio Racing) e Marco Visconti (Stilo Corse), protagonisti di un serrato duello. Il primo ha preceduto lo stesso Visconti e Jacopo Prescendi in gara-1, mentre il secondo ha avuto la meglio nei confronti di Giuliano Zecchetti e Claudio Gattuso nella seconda prova.  Oltre ai trionfi di Pavoni e Visconti nella classe 'Platinum', Prescendi e Gattuso si sono divisi la posta in palio nella 'Gold', mentre nella graduatoria 'Silver' Simone Pontellini ha preceduto Fabrizio Vitellino e Andrea Carpenzano.

Luca Panizzi (organizzatore Formula X Racing Weekend): “E’ stato un fine settimana di grandi soddisfazioni per il nostro campionato, grazie a delle gare spettacolari e all’ottima presenza di pubblico che abbiamo registrato nel corso del week-end. Adesso guardiamo con grande attenzione al finale di stagione, che assegnerà i numerosi titoli in palio e che ci vedrà per la prima volta in pista nel Tempio della Velocità di Monza a fine Ottobre. Stiamo già ricevendo numerose richieste d’iscrizione per i prossimi appuntamenti e non vediamo l’ora che lo spettacolo possa tornare in scena!”

Il Formula X Racing Weekend tornerà in azione nel fine settimana del 15-16 Ottobre sul circuito umbro di Magione, prima del gran finale previsto sull’Autodromo Nazionale di Monza il 29-30 Ottobre.